Consiglio d’Europa

47 Stati membri (http://www.coe.int/it/web/portal/47-members-states )

Il Consiglio D’Europa è la prima organizzazione regionale europea a nascere dopo il secondo conflitto mondiale. Il 5 maggio 1949 viene infatti firmato il Trattato di Londra che instituisce il consiglio d’Europa per iniziativa di dieci paesi: Belgio, Danimarca, Francia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Svezia.

Al Consiglio D’Europa va riconosciuto il merito di avere alimentato i processi di democratizzazione nei paesi dell’Europa centrale e orientale, attraverso l’attuazione di specifici programmi per la costruzione dello stato di diritto, la diffusione dei principi democratici e la conseguente riforma degli ordinamenti giuridici.

Obiettivi:

  1. Promuovere i diritti umani, la democrazia, lo stato di diritto;
  2. Promuovere i diritti sociali e i diritti delle minoranze;
  3. Favorire lo sviluppo dell’identità culturale europea e il progresso economico e sociale;
  4. Sostenere la lotta contro ogni forma di discriminazione, l’intolleranza, il traffico di stupefacenti, il terrorismo, la corruzione e la criminalità organizzata.

Il Consiglio D’Europa supervisiona l’attuazione della Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (1950) negli stati membri. (http://conventions.coe.int/Treaty/ita/Treaties/Html/005.htm )

Consiglio D’Europa e tratta di esseri umani

La tratta di esseri umani viola i diritti di innumerevoli persone in Europa e oltre. E ne influenza la vita.

Il Consiglio D’Europa ha adottato nel 2005 la Convenzione sulla Lotta contro la Tratta di Esseri Umani – Convenzione di Varsavia (http://www.osservatoriointerventitratta.it/?p=2738 ), entrata in vigore nel 2008. Con tale Convenzione si prefiggono gli obiettivi di:

  • Prevenzione della tratta di esseri umani;
  • Protezione delle vittime di tratta;
  • Persecuzione dei trafficanti;
  • Promozione del coordinamento di azioni nazionali;
  • Cooperazione internazionale.

I paesi firmatari della Convenzione sono monitorati dal Gruppo di Esperti GRETA.

Il Consiglio D’Europa supporta i governi nell’implementazione di tale Convenzione ed emana raccomandazioni a seguito del processo di monitoraggio.

Opuscolo sui Diritti delle vittime di tratta – ITA_victims

Leaflets_en-victims_en-1

Al seguente link è possibile visualizzare l’opuscolo in diverse lingue

Opuscolo sui Meccanismi di monitoraggio – ITA_Mecanisme

Leaflets_en-monitoring_en-1

Al seguente link è possibile visualizzare l’opuscolo in diverse lingue