La Repubblica

UMBERTO SANTINO

L’arresto di un gruppo di nigeriani implicati nel traffico di droga e nello sfruttamento della prostituzione pone una serie di problemi sui cui sarà utile interrogarsi. Gli arrestati sono imputati di associazione di tipo mafioso, secondo l’articolo 416 bis della legge antimafia, ma sono davvero mafiosi? Si parla di “mafia nigeriana” ma è una mafia o qualcos’altro?

SALVO PALAZZOLO

«Lo faccio per i miei figli – ha esordito – non voglio che passino quello che ho vissuto io. Per questo ho deciso di raccontarvi tutto». Sembrano le parole di un pentito della mafia siciliana. Invece, sono le parole del primo collaboratore di giustizia della mafia nigeriana a Palermo. Il trentenne Austine Johnbull ha fatto la sua scelta in pieno agosto, era rinchiuso nel carcere di Pagliarelli, per scontare una condanna a 12 anni. Ed ha iniziato un lungo racconto che stanotte ha fatto scattare un blitz della squadra mobile diretta da Rodolfo Ruperti contro 17 persone: sono i capi e i gregari della “Black Axe”, uno dei gruppi più agguerriti della mafia nigeriana… Leggi

Menu