Caporalato, il consolato romeno lancia a Taranto un censimento dei lavoratori: “Uscite dalla schiavitù”

La Repubblica

Intesa fra il rappresentante diplomatico onorario e i Comuni di
Taranto e Ginosa: saranno attiviti alcuni infopoint e saranno censiti i
braccianti attraverso scuole, parrocchie e Caritas
TARANTO – “Attraverso la collaborazione con il sindacato, il console onorario romeno a Bari, Dan
Stefanesa, e il consigliere diplomatico romeno per il lavoro e gli affari sociali, Andrej Sfirloaga, si sono
attivati per l’istituzione di alcuni infopoint per tessere una rete di garanzie e tutele attorno a un fenomeno,
quello del caporalato, che appare più diffuso rispetto ai casi portati all’onore della cronaca”. Leggi…

Menu