Compravendita bimbo 8 anni, 10 nuovi arresti nel Messinese

Corriere della Sera

Il reato contestato è associazione per delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù. L’indagine nasce dagli otto fermi avvenuti lo scorso 4 febbraio

MESSINA – I carabinieri hanno eseguito stamani nel Messinese tre ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari e sette misure di obbligo di dimora nel comune di residenza nei confronti di altrettante persone per la presunta compravendita di un bimbo romeno di otto anni. Queste le accuse: riduzione in schiavitù, false attestazioni a pubblico ufficiale sulla identità personale…leggi

Menu