“Funky Tomato”, il pomodoro che sconfigge lo sfruttamento in agricoltura: al via la campagna 2016

La Stampa

Il progetto, già attivo in Puglia e Basilicata, si espanderà anche in Campania. Nel 2015 prodotti 180 quintali di pomodori e 18.000 vasetti di conserve grazie al prefinanziamento di ristoranti e gruppi solidali

FRANCESCO MORONI

È partita la campagna di prefinanziamento 2016 di Funky Tomato il pomodoro di alta qualità contro lo sfruttamento agricolo prodotto nelle regioni del Sud Italia. Nell’ottica di ampliare la produzione per la nuova stagione, sono stati introdotti tasselli importanti, come la fondazione dell’associazione “Produzioni Fuori dal ghetto”, che ha permesso di includere nuovi lavoratori all’interno del progetto, o il rafforzamento del progetto in Basilicata, dove è stata consolidata la produzione con tre aziende locali (a Venosa, Grassano e Cancellara). L’espansione della filiera nella regione Campania è però il vero passo in avanti, che permetterà di replicare la stessa realtà in altri contesti. Tra Battipaglia, il Cilento, il Vesuvio e Napoli, un’azienda contadina e quattro cooperative sociali, che si occupano di inserimento lavorativo di persone svantaggiate, stanno contribuendo alla nascita e alla crescita di circa 36.600 piantine di 11 varietà diverse.  …leggi

 

Menu