I DIRITTI DEI MIGRANTI

La Repubblica

ENRICA DI NANNI E ANDREA MORNIROLI

LA NOTIZIA che quattro lavoratori bengalesi impiegati e sfruttati in alcune fabbriche di abbigliamento della provincia di Napoli hanno avuto la forza di denunciare i loro sfruttatori e per questo sono riusciti a ottenere un permesso di soggiorno per motivi di protezione sociale, è un importante risultato. Esso è stato raggiunto in primis per il coraggio dei lavoratori, ma anche grazie alla collaborazione tra le associazioni del territorio (in modo particolare “3 Febbraio”), la cooperativa sociale Dedalus (che da 14 anni è impegnata nella realizzazione dei programmi di assistenza e integrazione sociale per le vittime di tratta e sfruttamento), le forze di pubblica sicurezza, la magistratura. Riteniamo che questo risultato, sommato a quelli raggiunti negli anni precedenti, attraverso l’ottenimento dei permessi di soggiorno per alcuni lavoratori marocchini sfruttati nel Beneventano e alcuni lavoratori ghanesi sfruttati in Puglia, assuma una rilevanza che va ben oltre i singoli casi. …leggi

Menu