Il business del lavoro forzato all’ombra di governi e imprese

Articolo21.org

di Luciana Buttini

Spesso, quello che possiamo definire vero e proprio lavoro forzato, viene descritto come un reato isolato riconducibile a datori di lavoro “senza scrupoli“. Tuttavia si tratta di qualcosa di molto più sistematico rispetto a ciò che vogliono credere molti governi, imprese e organizzazioni che si battono per eliminare la schiavitù. Mentre reclutatori immorali di manodopera e datori di lavoro corrotti non sono sicuramente d’aiuto, il maggiore problema strutturale è l’ingiusto sistema economico in cui tale sistema vieni a strutturarsi. Per capire davvero perché il lavoro forzato oggi è sempre più fiorente, dobbiamo comprendere il funzionamento del sistema e il ruolo giocato dal mondo degli affari e dagli Stati nell’incoraggiare un contesto economico e politico in cui gli individui possono sfruttare altre persone senza incorrere in alcuna punizione….leggi

Menu