l monito di Papa Francesco: “Ritmi sregolati della festa fanno vittime giovani”

La Repubblica

“Non dobbiamo mai essere schiavi del lavoro, ma signori” ha affermato Bergoglio nell’Udienza Generale del mercoledì. “Sappiamo che ci sono milioni di donne e addirittura bambini schiavi del lavoro: questo è contro Dio e contro la dignità umana” ha aggiunto il Pontefice

CITTA’ DEL VATICANO – Le tante vittime giovani di questi giorni sono state al centro del ragionamento di Papa Francesco nell’Udienza Generale del mercoledì nell’aula Paolo VI davanti a quattromila persone. Un ragionamento partito da un attacco all’ideologia del consumo e del profitto che “vuole mangiarsi anche la festa, anch’essa ridotta a un affare, a un modo per fare soldi e per spenderli” e che si è concluso con un richiamo alla sobrietà: “L’ingordigia del consumare che comporta lo spreco è un brutto virus, che tra l’altro ci fa ritrovare alla fine più stanchi di prima, nuoce al lavoro vero, consuma la vita. I ritmi sregolati della festa fanno vittime spesso giovani”…leggi

 

Menu