thepostinternazionale

Un’accademia calcistica del Laos ha sfruttato per mesi giovani calciatori africani, violando il regolamento Fifa. I ragazzi vivevano in condizioni “deplorevoli”

Ventitré giovani calciatori dell’Africa occidentale – tra cui alcuni 14enni e 15enni – sono stati portati in Laos con la promessa di un contratto regolare e di entrare a far parte di un’accademia calcistica del Paese, la IDSEA Champasak Asia African Football Academy. Ma le condizioni della loro permanenza si sono rivelate molto diverse rispetto a quanto pattuito prima di partire.

Secondo quanto rivela una recente inchiesta di FIFPro (Federazione internazionale dei calciatori professionisti), riportata dalla Bbc, i ragazzi sono arrivati in Asia nel febbraio del 2015 e hanno cominciato ad allenarsi nello stadio di Pakse, una città nel sud del Laos. …leggi

Menu