Leggi più efficaci per colpire chi alimenta le nuove schiavitù

La Stampa

E’ l’appello lanciato dal Papa durante l’udienza alla plenaria della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, dedicata al tema della tratta degli esseri umani

Basta con i bambini-cavie fornitori di organi, le donne prigioniere dei mercati del sesso, maschi e femmine di tutte le età incatenati nei lager del lavoro coatto. E basta, ancor di più, a chi agisce dietro le quinte: gli ignobili “professionisti” dello sfruttamento, i carnefici che si arricchiscono violentando in mille modi la dignità umana. Il mondo deve dotarsi di leggi efficaci che colpiscano chi alimenta il «crimine gravissimo» delle nuove forme di schiavitù….leggi

Menu