Migranti, Mattarella e il Papa: tratta di esseri umani “forma di schiavitù moderna”

La Repubblica

Nella Giornata mondiale contro il fenomeno, il Pontefice ne parla all’Angelus
come di “una piaga aberrante”. Dichiarazione del presidente della Repubblica:
“Non assistere imbelli a queste tragedie”
ROMA – “Una piaga aberrante, forma di schiavitù moderna”, “un crimine atroce e inaccettabile”.
Papa Francesco e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella usano entrambi parole forti per
condannare la tratta di esseri umani nella Giornata mondiale contro un traffico che sta provocando migliaia
di vittime.
“Ogni anno migliaia di uomini, donne e bambini sono vittime innocenti dello sfruttamento lavorativo e
sessuale e del traffico di organi – dice Bergoglio durante l’Angelus – Desidero richiamare l’impegno di tutti
affinché questa piaga aberrante, forma di schiavitù moderna, sia adeguatamente contrastata. Preghiamo
insieme la Vergine Maria perché sostenga le vittime della tratta e converta i cuori dei trafficanti”. Leggi…

Menu