Minacce e rapine alle prostitute, di nuovo in aula dopo undici anni

La Stampa

I fatti risalgono al 2000, la vicenda solo ora in appello. Se fossero andati in carcere avrebbero già scontato la condanna

Arrivano al processo d’Appello a distanza di undici anni dalla sentenza di primo grado. Se fossero andati subito in carcere avrebbero già scontato la condanna a 10 anni e mezzo. Un caso emblematico di «giustizia lumaca» quello che vede protagonisti Francesco Caserta, 54 anni, e Vincenzo Alecci, di 43, residenti nella zona di Pombia. Negli anni 2000, a bordo di una Punto bianca, agganciavano le prostitute lungo la statale 32 e poi le aggredivano e derubavano. In un caso si era parlato anche di violenza sessuale di gruppo.

Undici anni di attesa e ora il processo di secondo grado a Torino. E di anni ne sono passati diciassette dai fatti loro contestati. Leggi…

Menu