NOBODY – VIAGGIO SENSORIALE ATTRAVERSO LA TRATTA E LO SFRUTTAMENTO SESSUALE

NoBody” è un’installazione teatrale di sensibilizzazione sul fenomeno della tratta e dello sfruttamento sessuale, realizzata dalla Compagnia Teatrale FavolaFolle, in collaborazione con Associazione Lule Onlus, e nell’ambito del progetto “Mettiamo le Ali 2.0 – Dall’emersione all’integrazione”, iniziativa finanziata dal Dipartimento per le Pari Opportunità.

NoBody attraverserà la Lombardia toccando 5 Provincie per offrire un’esperienza immersiva sul tema, un viaggio sensoriale che invita il pubblico a guardare oltre il velo dell’apparenza, prendendo coscienza in maniera immediata ed epidermica degli aspetti più oscuri del fenomeno. Affrontando il tema in maniera schietta e diretta, con azioni e immagini, anche dirompenti, NoBody porta il pubblico a ri-conoscere come le donne che spesso scorgiamo ai margini della strada non siano libere, ma piuttosto vittima di sfruttamento, violenza e tratta. Un percorso esperienziale che vuole condurre i partecipanti a fare i conti con il fenomeno nella sua interezza, costringendo tutti a vedere, oltre il velo di apparenza, le responsabilità di ogni membro della società civile ed innescando, al tempo stesso, azioni correttive dei propri comportamenti. Una campagna di sensibilizzazione e comunicazione prevista all’interno del progetto “Mettiamo le Ali 2.0 – Dall’emersione all’integrazione”, iniziativa sovra provinciale finanziata dal Dipartimento per le Pari Opportunità per la realizzazione di programmi di emersione, assistenza e integrazione sociale a favore di vittime di tratta e grave sfruttamento che intendano sottrarsi alla violenza e ai condizionamenti di soggetti dediti al traffico di persone.

L’obiettivo di NoBody Installazione teatrale è quello di sensibilizzare la società civile sul tema della tratta di esseri umani ai fini dello sfruttamento sessuale di donne e minori, ponendo l’attenzione più sugli aspetti umani che su quelli politico-legali. La poca conoscenza del tema è una delle cause più importanti di propagazione del fenomeno ed è quindi la presa d’atto delle dinamiche ad esso legate, il punto di partenza di ogni campagna di sensibilizzazione.

Mettiamo le Ali 2.0 – Dall’emersione all’integrazione” è un progetto che vede Associazione Lule Onlus in veste di capofila e come enti attuatori Fondazione Somaschi Onlus, Cooperativa sociale Farsi Prossimo, Associazione Micaela Onlus, Coop. Lotta contro l’Emarginazione, Cooperativa sociale Casa del Giovane, Cooperativa sociale Porta Aperta, Associazione Casa Betel 2000, Cooperativa sociale Lule Onlus. Tutte le amministrazioni comunali patrocinano l’iniziativa.

Menu