Prostituzione con rito voodoo, un arresto in provincia di Venezia

Corriere del Veneto

Una nigeriana di 27 anni aveva fatto arrivare in Italia una connazionale minorenne. Le indagini della polizia di Catania

CATANIA Aveva organizzato il «viaggio» da clandestina in Sicilia di una sua connazionale di 17 anni, dopo averla fatta sottoporre a rito voodoo noto come «Ju-Ju» in Nigeria, per farla poi prostituire nel nostro Paese, per procurarsi i 35mila euro che era la cifra fissata per la libertà della minorenne. È l’accusa contestata a Santa Davide, di 27 anni, arrestata nel Veneziano per tratta di essere umani dalla polizia di Stato….leggi

Menu