Prostituzione e droga, quegli affari in comune tra nigeriani e camorra

Corriere della Sera

La notte di follia di Castelvolturno dove i motivi «futili» non esistono

di Antonio Crispino

Si potrebbe racchiudere nella parola “episodio” la notte di follia a Castelvolturno. Una lite, una rissa, un botta e risposta tra ivoriani e italiani. Poi qualcuno perde la testa e spara due colpi alle gambe degli africani. Per motivi futili, forse un tentato furto, forse una richiesta di informazioni a cui è stata data una risposta sgarbata. Forse altrove. A Castelvolturno non esistono motivi futili, non esistono “episodi”, non possono esistere risse tra italiani e africani. Tantomeno i nigeriani osano incendiare una casa di un italiano, così, a caso.  … leggi

Menu