Trento, la prostituzione cambia volto: le ragazze lavorano in residence o case, anche in pieno centro

Corriere della Sera

Si lavora di giorno, soprattutto nei residence. Associazioni allarmate: aiutateci
Il problema prostituzione, a Trento, sta cambiando forma, ma è sempre presente. Se fino a qualche anno fa le
ragazze erano soprattutto in strada e lavoravano di notte, ora si sono spostate nei residence e negli
appartamenti privati e si trovano anche di giorno, in pieno centro. E se prima la provenienza era limitata ai
Paesi africani, ora ci sono ragazze dell’Est Europa e sudamericane.
Questo il quadro generale emerso giovedì dall’ultima riunione della Commissione per le politiche sociali che
si è svolta a Palazzo Thun, durante la quale è stata fatta un’istruttoria per la modifica del regolamento
cittadino in materia di prostituzione chiesta da Civica Trentina. Al tavolo della commissione sono state
sentite tre associazioni che da anni si occupano del tema, la cooperativa sociale Punto d’Approdo di
Rovereto, Lila Trentino Onlus e L’Altrastrada Onlus. Leggi…

Menu